domenica 10 febbraio 2008

Arrivo per rinascere

Dopo tutte le storie raccontate, dopo aver attraversato le altrui vite dal mio punto di vista, come ospitante, padrone, sicuro, rilassato e comodo nella sua posizione, ora diventerò io lo straniero, io il senza terra. Lascerò la mia posizione di guida sicura, di gestore di accoglienza e benevolenza, per una posizione di ospite, sacro e meritevole di rispetto, di immigrato, di analfabeta, non sarò più Ego, ma Alter. Dopo aver raccontato dell'immigrazione altrui, dei viaggi altrui, racconterò i miei problemi di integrazione, il mio viaggio in un paese emblematico per il futuro possibile tra Oriente ed Occidente. Turchia, vicina all'Oriente, prossima all'Europa, in una città come Istanbul ponte naturale tra due mondi, una città vocata sempre a capitale, crogiuolo di mille culture diverse, città cosmopolita, enorme, 15 milioni di abitanti, forti contrasti, un' anima complessa ed intricata. Dopo aver aspettato comodamente a casa che qualcuno si presentasse con una storia, adesso andrò io a caccia di vite nuove, nuove storie, affinchè anch' io riesca a crearmi una vita qui.

Gizem e Erdem sono due ragazzi turchi. Sono stati i miei ultimi ospiti e diventeranno i miei primi ospitanti, sono state le ultime persone che ho preso per mano, i miei ultimi figli e saranno il mio primo padre e la mia prima madre, le mie guide, il mio aiuto, i miei primi amici. Hanno quasi ultimato gli studi in ingegneria meccanica, vivono e studiano ad Istanbul, ma entrambi vengono da altre città. Erdem più volte ha cambiato città, è partito dall' estremo est, la città di Sivas, nella regione di Susehri; Gizem viene dalla storica città di Konya, nel centro della Turchia. Si presteranno come primi rappresentanti della città a fare da ponte con il loro mondo, ci siamo incontrati due volte, abbiamo avuto fiducia reciproca, abbiamo avuto mutuo vantaggio, siamo disposti ad aiutarci. Li ho accolti a Roma, loro mi accoglieranno nella nuova Roma, la nuova capitale d'Oriente, Istanbul tramite questi due ragazzi sarà, non più solo metaforicamente, il ponte per entrare in un nuovo mondo, la porta, il mare da attraversare per poter rinascere.


Farò un salto nel vuoto, con la mente libera, da tutti i pregiudizi, da tutti i preconcetti, sono appena arrivato e sono appena rinato. Come un bambino che ha tutto da imparare mi farò cullare e guidare, mi farò prendere per mano, finchè non sarò pronto a camminare da solo. La mia mente come una tabula rasa, cercherò di aspettare, di conoscere, prima di farmi delle opinioni, vivrò nel dubbio e farò dell'incertezza la mia condizione, per poter poi guardare liberamente in faccia chiunque incroci il mio sguardo. Voglio essere libero in questo nuovo paese, arrivo per rinascere.







4 commenti:

vera ha detto...

un tramonto e una colomba greca mi sembrano un ottimo talismano con ciu avviarsi in un nuovo viaggio*

D.

Anonimo ha detto...

"..Il viaggiatore, questo o qualunque altro, ha la buona giustificazione che la sua è una ricerca di bellezze e grandiosità. E allora le ricerchi, purché non dimentichi che nel mondo non mancano né le bruttezze né le miserie"
J.saramago
viaggio in portogallo

Buon viaggio uagliò! ci vediamo presto!
A.

Anonimo ha detto...

"Gli italiani dai conquistatori hanno preso più vizi che virtù, i conquistatori invece hanno sempre preso le nostre virtù e pochi dei nostri vizi, [...] tocca all'italiano ora mostrare le proprie virtù esportandole e viaggiando..."

ILARIA ha detto...

è proprio vero, bisogna cancellare tutte le costruzioni mentali che ci portiamo dietro come bagagli ingombranti che impacciano il nostro cammino: liberare la mente è la prima condizione per conoscere gli altri, per conoscere il mondo e per scoprire che persona si vuole diventare... io ci sono riuscita e in cambio ho scoperto un nuovo modo di vivere i rapporti e di percepire me stessa: a volte bisogna rinascere per ritornare più forti e soprattutto carichi di sogni e di energie per trasformarli in realtà! ti auguro di vivere intensamente ogni singola emozione che ti regala questa tua nuova città!